Insieme all’arredamento ed ai complementi d’arredo, le porte per interni sono le protagoniste di una abitazione in quanto non rivestono solamente il ruolo di elementi funzionali, ma anche decorativi. Al momento di scegliere le finiture per le porte, è importante considerare gli altri infissi presenti nelle varie stanze, oltre che pavimenti, rivestimenti e mobili. In questo modo sarà possibile ottenere un ambiente visivamente armonico ed equilibrato, con una uniformità di stile che si rispecchi nei nostri interni.

Il legno, scelto per la totalità della porta o solamente per le pannellature a vista, sa regalare all’ambiente un calore unico, difficilmente replicabile da altri materiali. Nelle sue essenze più attuali si adatta ottimamente anche a contesti abitativi più contemporanei.

Ricerca tecnologica, attenzione al dettaglio, scelta di materie prime di eccellente qualità e sensibilità verso l’evolversi delle tendenze hanno permesso di ottenere effetti estetici anche molto differenti. Si spazia dal pannello dalle tonalità più classiche e tradizionali come il noce o il ciliegio, fino alle essenze più naturali e attuali come il rovere grigio o il frassino sbiancato. L’anta della porta in legno, poi, può essere liscia o decorata dalle venature del legno, o impreziosita con inserti in altri materiali.

Hai bisogno di chiarimenti? Ti serve un preventivo? Contattaci

Le più innovative tecnologie di lavorazione permettono di impreziosire e diversificare le classiche ante incise andando ad impreziosirle con bassorilievi o pantografatura, una moderna tecnica di incisione che consente di riportare sul pannello della porta qualsiasi disegno o incisione con estrema precisione, valorizzando in tal modo tutte le essenze e i colori del legno.

Le porte in massello, realizzate con un legno di qualità, possiedono un’estrema durabilità nel tempo; e si differenziano da quelle in legno lamellare le cui ante sono composte da listelli di legno lamellare, eventualmente rivestite di liste di legno pregiato. Il legno lamellare è particolarmente resistente alle deformazioni e fessurazioni dovute all’umidità e agli sbalzi termici.

Le porte scorrevoli in legno sono adatte a tutte le tipologie di locali; i modelli più nuovi sono dotati di un meccanismo di chiusura rivisto che ne permette l’utilizzo anche quando non è possibile installare un cassonetto interno al muro, prediligendo una guida esterna. Il legno può essere un elemento di arredo vivace e contemporaneo, grazie alle finiture colorate, naturali o dai toni neutri come il bianco o il grigio.

Le porte in legno a soffietto o libretto hanno un sistema di chiusura ad ante ruotanti su perno, con telaio fisso. Le ante possono essere due o più di due, e nel caso del legno è frequente l’abbinamento con inserti in vetro nella tamponatura a nido d’ape. La soluzione a libretto è indicata laddove lo spazio per una porta a battente non è disponibile, o quando si desidera una porta dal design elegante.